login | registrati
 
Home Smouse System and security solutions Academy News Area Riservata
Documentazione Convegni e Tavoli di Lavoro
Normativa Antiriciclaggio
Normativa Antiterrorismo
Analisi della clientela
Comunicazioni ad Agenzia delle Entrate
Anagrafe dei Rapporti
Comunicazioni alla Magistratura
Comunicazione telematica fatture
Comunicazioni a Equitalia Giustizia
Comunicazioni ad Agenzia del Territorio
Contrasto alle frodi
Servizi alla clientela bancaria
Compliance Bancaria
Funzione Audit
Monitoraggio e gestione dei Rischi Operativi
Posta Certificata
Gestionale Posta Elettronica Certificata    
Corrispondenza On Line    
Dematerializzazione dei processi operativi
Formazione e Consulenza
 
 Posta Certificata 

La comunicazione certificata per eccellenza, sancita dalla legge italiana, è la Posta Elettronica Certificata.

Studio Informatica ha maturato molta esperienza nelle gestione in ambito aziendale della PEC e vi propone le sue soluzioni facili da usare e pensate per un uso professionale.

Nel caso in cui il destinatario non sia dotato di casella PEC, per rispondere all'esigenza di poter spedire per "Raccomandata" le comunicazioni generate dagli applicativi, abbiamo stretto un accordo di partnership con Poste Italiane ed abbiamo realizzato un componente di integrazione che interfaccia applicativamente "Posteonline" il servizio che permette, da un formato elettronico, di produrre una tradizionale raccomandata cartacea.
Questo canale permette anche di produrre Poste Prioritarie e Telegrammi.

Cosa è la PEC?    Partiamo dalla fonte ufficiale, dal sito del CNIPA 

La Posta Elettronica Certificata (PEC) è un sistema di posta elettronica nel quale è fornita al mittente documentazione elettronica, con valenza legale, attestante l'invio e la consegna di documenti informatici.

"Certificare" l'invio e la ricezione - i due momenti fondamentali nella trasmissione dei documenti informatici - significa fornire al mittente, dal proprio gestore di posta, una ricevuta che costituisce prova legale dell’avvenuta spedizione del messaggio e dell’eventuale allegata documentazione.

Allo stesso modo, quando il messaggio perviene al destinatario, il gestore invia al mittente la ricevuta di avvenuta (o mancata) consegna con precisa indicazione temporale. 

Nel caso in cui il mittente smarrisca le ricevute, la traccia informatica delle operazioni svolte, conservata per legge per un periodo di 30 mesi, consente la riproduzione, con lo stesso valore giuridico, delle ricevute stesse.

La PEC quindi è un sistema di posta elettronica in grado di superare le “debolezze” della normale posta elettronica e di poter essere utilizzata in qualsiasi contesto nel quale sia necessario avere prova opponibile dell’invio e della consegna di un determinato documento.
La PEC si presenta come un’innovazione capace di generare enormi risparmi sul piano economico nei settori pubblici e privati e di semplificare i rapporti tra privati e tra costoro e la pubblica amministrazione.

Aggiungiamo solo un altro vantaggio:
La PEC è per sua natura protetta da: Virus, Phishing (frodi nelle quali il mittente simula di essere per es. la propria banca), Spam (posta indesiderata inviata da mittenti non rintracciabili).
E' quindi apprezzata anche per comunicazioni che non necessitino del requisito legale della consegna, ma di un canale "sicuro", quali sono ad esempio quelle dalle banche ai propri clienti.

Ma non nascondiamo un vincolo della PEC: anche il destinatario deve averla. E' in realtà possibile spedire anche verso caselle mail normali, ma con perdita del valore legale della consegna.